“Il nostro vero obiettivo dev’essere non solo vivere più a lungo, ma godere del tempo guadagnato, in uno stato di salute che consenta una vita attiva del corpo e soprattutto della mente”. Umberto Veronesi
“Il nostro vero obiettivo dev’essere non solo vivere più a lungo, ma godere del tempo guadagnato, in uno stato di salute che consenta una vita attiva del corpo e soprattutto della mente”. Umberto Veronesi

Perdere peso, quale allenamento?

Uno dei principali obiettivi per cui tante persone si allenano è la necessità di perdere peso. Le persone che non hanno alcun problema di sovrappeso invece solitamente desiderano tonificare il loro corpo e mantenersi in salute. Se invece sono donne desidereranno comunque perdere peso 🙂

Ma cosa significa dimagrire?
Prima di tutto mi sembra opportuno chiarire il significato della parola dimagrimento.
Per definizione la parola dimagrimento significa “diminuzione di peso…dovuta alla perdita dei grassi di deposito”. Dovuta alla perdita dei grassi. Questa è la parola chiave! Perdere peso non basta. L’ossessione per la bilancia dovrebbe passare di moda. Si dovrebbe dimagrire soprattutto perdendo grasso e non muscoli. Questo invece è ciò che succede a chi si mette a dieta senza praticare sport.

Attività cardio
L’attività cardio rimane sempre la più efficace in termini di dimagrimento.
Se questo è il tuo obiettivo in allenamento devi inserire nella tua tabella almeno 2 o 3 sessioni di attività cardio. È sicuramente l’attività che consente di bruciare più calorie. Per essere efficace non deve necessariamente essere svolta ad alta intensità. Già a bassa intensità e cioè ad una frequenza cardiaca di circa il 65-70% il corpo inizia a bruciare grassi ed in particolare quelli localizzati a livello addominale.  Più l’attività si protrae più diviene efficace. Dovrebbe durare comunque almeno 20 minuti e se si è poco allenati o in eccessivo sovrappeso 20 minuti sono un buon inizio. Si può sempre incrementare gradualmente fino ad arrivare a 30-40 minuti.

Quali mezzi sfruttare?
Se non si è frequentatori di palestre basterà semplicemente camminare a passo sostenuto o meglio ancora in salita. Va bene sentire il battito del cuore accelerare ma non è necessario avere il fiatone. Questo è il modo di misurare la frequenza cardiaca senza un cardiofrequenzimetro. Se sei un individuo già allenato la corsa o la bici fanno invece al caso tuo.
Se sei frequentatore di una palestra i mezzi a disposizione sono tantissimi. Ellittica e cyclette sono perfette se hai problemi alle articolazioni. Il tappetto invece rimane il mio preferito perché spesso consente di modulare velocità ed inclinazione per raggiungere e mantenere una certa frequenza cardiaca.

Aumentare la massa muscolare
L’allenamento con i pesi invece non induce un gran consumo di calorie ma è fondamentale per la perdita di peso ed il mantenimento a lungo termine. Infatti aumentare la massa muscolare fa aumentare il nostro metabolismo a riposo. Significa che anche quando non ci alleniamo tendiamo a consumare più calorie. I muscoli sono la parte del nostro corpo che più consuma energia. Inoltre questo tipo di allenamento consente un dimagrimento esteticamente sano, perché il muscolo riempirà gli spazi lasciati dal grasso perso.

Controllare l’alimentazione
Non si può pensare di dimagrire senza seguire una dieta equilibrata ma solo praticando sport, a meno che non siate atleti agonisti o comunque pratichiate sport intensi e frequenti. I consigli nutrizionali sono rimandati al mio articolo Primi passi verso il dimagrimento.

Come articolare un allenamento
L’ideale sarebbe alternare la giornata di cardio a quella di allenamento con i pesi ma naturalmente questo richiede un impegno di almeno 4 giorni a settimana. Se non hai questo tempo a disposizione dovresti valutare seriamente di creartelo o potresti inserire una seduta da 20-30 minuti di cardio appena prima dell’allenamento con i pesi. Il tutto per almeno 3 volte a settimana.

Lo so che non è facile abituarsi a questi ritmi di allenamento se non si è mai praticato nessuno sport ma una ragazza una volta mi ha detto: “ho iniziato a perdere peso quando ho finito di tirare fuori scuse”. Provare provare provare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: