“Il nostro vero obiettivo dev’essere non solo vivere più a lungo, ma godere del tempo guadagnato, in uno stato di salute che consenta una vita attiva del corpo e soprattutto della mente”. Umberto Veronesi
“Il nostro vero obiettivo dev’essere non solo vivere più a lungo, ma godere del tempo guadagnato, in uno stato di salute che consenta una vita attiva del corpo e soprattutto della mente”. Umberto Veronesi

Cibi grassi: non temerli, usali con criterio

I grassi sono stati demonizzati per diversi anni come responsabili dell’obesità e dell’aumento del peso per il semplice fatto che forniscono più calorie a parità di grammi rispetto a carboidrati e proteine.

Negli anni 90 e per circa un ventennio le diete ad alto contenuto di grassi sono state ritenute responsabili anche delle malattie cardiovascolari. Ciò ha comportato un consumo preferenziale di carboidrati che con l’industrializzazione sono diventati sempre più raffinati e quindi non comparabili a quelli che in passato venivano consumati dai nostri antenati.
Considerando anche la riduzione dell’attività fisica quotidiana sempre come conseguenza dell’evoluzione del mondo del lavoro il danno è presto spiegato.

Studi epidemiologici sulle popolazioni come per esempio quella Inuit, che si nutre per lo più di cibi provenienti da fonti animali e per tanto consumano elevate quantità di grassi, soprattutto saturi, hanno dimostrato una bassissima incidenza di malattie cardiovascolari in questa popolazione.

Quali fonti di grassi ti consiglio di consumare e perché

Latte e prodotti derivati del latte
Si sono dimostrati protettivi nei confronti di diverse malattie croniche grazie all’alto contenuto di vitamine, soprattutto A e D veicolate proprio dal grasso presente in tali prodotti.

Uova
Vale lo stesso discorso fatto per il latte. I suoi grassi veicolano importanti vitamine e recenti studi hanno dimstrato che il colesterolo presente nel nostro sangue potrebbe non essere influenzato dal colesterolo introdotto con la dieta.

Pesce azzurro, frutta secca e olio di oliva
Sono ricchi di grassi polinsaturi quali omega 6 e omega 3. Questi grassi hanno un importante attività antinfiammatoria. Significa che sono in grado di sciogliere o prevenire la formazione dei cumuli di grasso sui vasi (placche sclerotiche) e aiutano il tessuto grasso accumulato nel nostro corpo a disgregarsi.

Cioccolato fondente almeno al 70%
Quando proprio non puoi resistere alla voglia di dolce. Il cacao amaro è un forte antiossidante e quindi aiuta varie funzioni biologiche del nostro corpo. Ricorda però, anche la frutta è ricca di antiossidanti.

Burro di arachidi
In America e’ di gran moda ma si trova anche in Italia. Se composto da sole arachidi senza oli o zuccheri aggiunti è sicuramente da preferirsi alle marmellate composte per lo più da zuccheri. Infatti è ricco in proteine, omega3, omega6, vitamine e minerali.Grassi

I grassi, bisogna ricordare, soddisfano il palato. Il cibo è più gustoso grazie alla loro presenza. Il latte intero è un ottimo esempio se confrontato con quello scremato. Per trarre tutti gli effetti benefici dei grassi “buoni” bisogna tenere a mente che essi vanno sostituiti agli altri grassi e non aggiunti. Sono comunque una fonte calorica importante. Uova al posto di salumi. Pesce al posto dei wurstel. Avocado al posto di formaggi grassi. Frutta secca al posto di dolci e snack.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: